top of page

Cos’è la malattia infiammatoria intestinale (IBD)?


Le malattie infiammatorie intestinali (MICI) sono una delle malattie più diffuse in Svizzera: ne soffre una persona su 350, ovvero più di 25'000.

Il termine collettivo malattia infiammatoria cronica intestinale riassume quadri clinici caratterizzati da alterazioni infiammatorie ricorrenti o continue nell'intestino. Queste malattie portano a sintomi come diarrea con sangue o muco nelle feci, forti dolori addominali e sintomi di altri sistemi di organi. La ragione di questa infiammazione è una reazione eccessiva del sistema immunitario ai germi o alle cellule endogene che normalmente si trovano nell'intestino. Nonostante le ricerche approfondite, la causa di questa reazione rimane poco chiara. Esistono terapie sempre più efficaci, ma ad oggi nessuna cura. Sono disponibili numerosi farmaci e supporto di medicina complementare, progettati principalmente per sopprimere l’infiammazione e prevenire lo sviluppo di complicanze. Nei casi più gravi, anche gli interventi chirurgici sono un’opzione. Le malattie infiammatorie intestinali più comuni sonoMorbo di Crohn Ecolite ulcerosa.

“Convivo con la colite ulcerosa da oltre dieci anni. Le offerte di Crohn Colite Svizzera mi aiutano enormemente a rendere la mia vita degna di essere vissuta. Soprattutto mi aiuta molto lo scambio con le altre persone colpite, la solidarietà reciproca è semplicemente fantastica e mi dà molta forza!»

Was ist CED

Morbo di Crohn



La malattia di Crohn (morbus = malattia, Crohn secondo Burrill B. Crohn, pubblicò la prima descrizione scientifica di questo quadro clinico) è cronica

malattia che progredisce per fasi.
 

A differenza della colite ulcerosa, l’infiammazione può colpire l’intero tratto digestivo –

dalla cavità orale all'ano. La malattia di Crohn colpisce più comunemente il

Zona dell'ileo terminale, cioè il passaggio dall'intestino tenue all'intestino crasso.

Altre due differenze rispetto alla colite ulcerosa sono tipiche della malattia di Crohn:

La malattia non si diffonde in modo continuo, ma può verificarsi più volte

parti contigue del tratto digestivo colpite; inoltre, non cattura

solo lo strato più superficiale della mucosa, ma può colpire tutti gli strati della parete intestinale.

Darm-Morbus-Crohn_abb1.png
Morbus Crohn

colite ulcerosa



La colite ulcerosa è una malattia cronica, cioè di lunga durata/permanente

dell'intestino crasso, che di solito avviene in fasi.
 

Provoca ulcere (lat. ulcera, da qui colirosa = ulcerato) all'interno

Lo strato mucoso del colon, noto anche come intestino crasso

(colite: infiammazione del colon). Questa infiammazione della mucosa intestinale si diffonde

retto che inizia continuamente a diverse distanze nell'intestino crasso. All'inizio di

La colite ulcerosa si verifica nell'intestino crasso o nel passaggio dall'intestino tenue all'intestino crasso

ad un punto morto. Questo distingue la colite ulcerosa dalle altre comuni

malattia infiammatoria cronica intestinale, morbo di Crohn, che colpisce tutte le aree del

il tratto digestivo può essere interessato.

Uomini e donne hanno la stessa probabilità di sviluppare la colite ulcerosa – e il più delle volte

giovani adulti di età compresa tra i 25 e i 35 anni. In linea di principio chiunque può ammalarsi, compresi i bambini piccoli e gli anziani. È nota anche la colite legata all'età.

Darm-Colitis-Ulcerosa_abb1.png
Colitis ulcerosa
Kollagene Colitis

colite collagenosa

La colite collagenica (colite collagenica, colite microscopica) è presunta

infiammazione cronica, alquanto atipica, della mucosa dell'intestino crasso,

la cui causa non è stata ancora chiarita e che è legata a forti acque

diarrea evidente.

La particolarità della malattia risiede nell'eccessiva formazione di una membrana,

quali le cellule epiteliali della mucosa dagli strati sottostanti del

la parete intestinale si separa. Questa membrana si ispessisce mostruosamente nella colite collagenosa e

consiste quindi essenzialmente nella riparazionecollagene, poiché sono circa al

cicatrici si verificano.

Direttamente correlato e presumibilmente identico alla colite collagena è il

Colite linfocitaria con lo stesso quadro clinico, ma in cui il focus istologico non è sull'ispessimento della membrana, ma su un infiltrato da linfociti nella mucosa, che normalmente non si trova lì.

kollagene_colitis.jpg

sindrome dell'intestino irritabile

Le IBD non devono essere confuse con quelle più innocue, ma anche molto spiacevoli

prendi la sindrome dell'intestino irritabile. Questo è un disturbo funzionale del tratto gastrointestinale

senza causa organica.

Inoltre non ci sono cambiamenti visibili in laboratorio. La sindrome dell'intestino irritabile è una di queste

le malattie più comuni del tratto gastrointestinale: dal 10 al 15% degli adulti

popolazione è colpita. I disturbi tipici sono dolori addominali,

alterazioni delle abitudini intestinali (stitichezza cronica, diarrea o alternanza

saggi entrambi) e flatulenza. La sindrome dell’intestino irritabile ha spesso una storia di lunga data

Corso, per cui l'intensità dei reclami varia individualmente e anche nel

soggetto a forti oscillazioni nel tempo.

Il grosso problema della sindrome dell’intestino irritabile è la cosiddetta ipersensibilità alla percezione del dolore. Le donne sono colpite circa il doppio degli uomini. Il colon irritabile non può essere influenzato né dai farmaci antinfiammatori né immunosoppressori né dai bloccanti del TNF.

Reizdarm.jpg
Reizdarm
Untersuchungsmetoden

metodi di indagine

Il percorso verso la diagnosi definitiva della malattia infiammatoria cronica intestinale

è spesso lungo e stressante. In molti casi ci vogliono fino a due anni prima della finale

è nota una diagnosi valida.

Ciò è dovuto, tra l'altro, al fatto che una tale malattia intestinale spesso non si manifesta immediatamente

wsintomi del ferro. Ma se c'è un sospetto concreto, ce ne sono alcuni

di procedure diagnostiche, che dovrebbero fornire risposte definitive. Anche dopo

Come paziente, devi sempre diagnosticare l'uno o l'altro

sottoporsi a queste indagini.

Gli esami di laboratorio su campioni di sangue e feci forniscono informazioni sull’entità

delle attività infiammatorie. Il successo del

si misurano le terapie Ciò può anche portare a effetti collaterali dei farmaci

e le intolleranze vengono rivelate.

untersuchungsmethoden.jpg

Trattamento medico convenzionale

Nel caso dei malati di Crohn o di colite ulcerosa, più di 160 diversi

essere geni alterati. La guarigione o l'eliminazione di questi geni a rischio e così via

È stato necessario prevenire l'insorgenza di epidemie o addirittura lo sviluppo della malattia

non possibile. In questo contesto, sia il paziente che il medico devono fare i conti con un miglioramento

essere soddisfatti. Nonostante questa affermazione a prima vista che fa riflettere

Le opzioni terapeutiche per i pazienti con IBD sono cambiate negli ultimi anni

nettamente migliorato.

Nella maggior parte dei casi, la malattia viene curata con i farmaci disponibili

per avere una buona presa. Molte delle persone colpite fanno affidamento sul completamento della scuola

terapia medica alle cosiddette metodiche complementari. In alcuni casi

rappresenta un chirurgia - Per aprire intestini ristretti o nei casi più gravi

per l'asportazione di parti dell'intestino - rappresenta un'alternativa che, anche se a prima vista può non sembrare, apporta un miglioramento della qualità della vita.

untersuchungsmethoden.jpg
Schuldmedizinische Behandlung

Trattamento complementare

Molti pazienti hanno paura degli effetti collaterali dei farmaci di cui sopra. I numerosi ingredienti chimici spesso ti rendono molto stanco. Probabilmente per questi due motivi, alcuni pazienti con IBD utilizzano anche metodi terapeutici complementari. Qui ne viene presentata una piccola selezione. È importante che questi metodi siano utilizzati in modo di supporto, ma non possono in alcun modo sostituire le terapie convenzionali.

Medicina di erbe: le terapie a base di erbe con psillio o curcuma si sono dimostrate efficaci nei pazienti con malattie infiammatorie intestinali. Attualmente si stanno studiando gli effetti dell'incenso o dei mirtilli.

Terapie del movimento: Yoga, Qi Gong e Feldenkrais possono supportare le tecniche di rilassamento, la consapevolezza del corpo e la mobilità.

Omeopatia: finora non sono stati condotti studi clinici sulle IBD.

Medicina tradizionale cinese: in caso di attività patologica da lieve a moderata l'agopuntura associata può avere un effetto di supporto. In generale, tuttavia, la medicina cinese spesso non è in grado di valutare adeguatamente i sintomi specifici delle IBD, il che può portare a trattamenti insoddisfacenti.

Komplementäre Behandlung
bottom of page